Accredia attesta il successo di una norma, la UNI 11473-3, che ha contribuito ad elevare la sicurezza antincendio del paese accrescendo la professionalità degli operatori.

Gli specialisti di porte tagliafuoco e tagliafumo e porte sulle vie di esodo certificati per l’installazione e la manutenzione secondo la UNI 11473-3 da Accredia, ente unico di accreditamento, sono più 1500. Il sito dell’ente attesta che sono 1414 gli installatori e manutentori di porte e finestre apribili, resistenti al fuoco e/o per il controllo della dispersione di fumo e che sono 101 i manutentori di porte e finestre apribili, resistenti al fuoco e/o per il controllo della dispersione di fumo.

Accredia, ente designato dal governo italiano ad attestare la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli organismi e dei laboratori che verificano la conformità dei beni e dei servizi alle norme, ne riporta nomi e cognomi, l’ente di accreditamento e la data di scadenza della certificazione.

La UNI 11473-3:2014 “Porte e finestre apribili resistenti al fuoco e/o per il controllo della dispersione di fumo – Parte 3: Requisiti di conoscenza, abilità e competenza dell’installatore e del manutentore” definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza relativi all’attività professionale dell’installatore e del manutentore di porte tagliafuoco e tagliafumo. La norma è punto di riferimento anche per le porte sulle vie di esodo (molte porte tagliafuoco e tagliafumo sono collocate sulle uscite di emergenza e dotate degli appositi accessori) laddove l’installazione e la manutenzione vanno eseguite da operatori certificati.

Pubblicata a fine 2014, la norma in quattro anni ha contribuito a qualificare un folto numero di operatori accrescendo la sicurezza antincendio del paese. Insomma, una missione sociale straordinaria.

Di porte tagliafuoco e tagliafumo e di porte sulle vie di fuga si parlerà in maniera diffusa durante gli incontri del Forum Involucro Serramenti a Made expo 2019.

Articolo di Guidafinestra.it

Foto: doc. CSI Spa

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.